venerdì 30 dicembre 2011

BUON...

...















Ve lo auguro così, colorato, allegro, frizzante, morbido, e pieno di fantasia
visto che nella realtà non c'è niente di tutto ciò...

domenica 25 dicembre 2011

Buon Natale


Che siccome mi piace parecchio sto tizio con la bocca storta un pò punk che ascoltavo anche da ragazzina, vi auguro Buon Natale così.

domenica 18 dicembre 2011

un ricco giveaway

Questo è un giveaway davvero moooooolto ricco, che mi piacerebbe davvero vincere.
Ci sono tante cosine belle, sfiziose, preziose con le quali mi piacerebbe molto,
e sono sicura che mi ci divertirei parecchio, a spignattare. Spero proprio di vincerlo ;)
Partecipa anche tu!!

sabato 17 dicembre 2011

recensione crema viso giorno alla stella alpina e olio di mandorle dolci della linea bioecologica di bottega verde

Ho questa crema dal mese di aprile, fu un regalo di compleanno, ed ho lasciato che la usasse mia figlia perchè era compatibile con i sui problemi di allergia; nonostante la usa da allora c'è ancora metà prodotto nel barattolo da 50 ml.
è una crema compatta e soda e rende tantissimo!
ne basta davvero poca, si stende benissimo e si asciuga in fretta, ottima cosa se pensiamo che un barattolo costa intorno alle 24 euro. è adatta a tutti i tipi di pelle e contiene oli e principi attivi derivati da agricoltura biologica. Mi piace molto questa crema, mi piace come mi lascia il viso: idratato ma non unto o appesantito,
si asciuga completamente e sopratutto non mi ingrassa i capelli come succede con gli oli, così la posso applicare anche sulla fronte :)
Il profumo è pungente, vorrei cercare di spiegarlo per farvelo capire bene, ma non sono molto brava in questo, è persistente e continuo a sentirlo anche quando esco e sono all'aria aperta. Vi posso dire però che contiene queste fragranze:
Note di testa: pompelmo, ananas, pere, frutti rossi.
Note di cuore: ylang, ciclamino, rosa, mughetto, eliotropio. 
Note di fondo: cannella, miele. 

Credo che la ricomprerò, questo è periodo di offerte.

domenica 11 dicembre 2011

pallotte cace e ove

Da quando la macchinetta fotografica digitale mi ha abbandonato, non sono inspirata a scrivere post,
però, spulciando tra le foto, ne ho trovata una di queste delizie tipiche della mia regione
che si chiamano "pallotte cace e ove" ovvero polpette di formaggio e uova, non c'è nient'altro dentro.


















Belle vero, sapeste quanto sono buone mangiate così appena fritte...morbide e saporite dentro, e croccantissime fuori, una delizia...ma qui la ricetta continua e dopo averle fritte e messe ad asciugare dall'olio in eccesso, si tuffano letteralmente nel sugo; un sugo semplice fatto con un leggero soffritto e non troppo denso anzi, meglio che sia piuttosto "lento" come diciamo noi perchè le pallotte si bevono molto sugo.
Ora vi spiego come farle:
le dosi sono semplici, un uovo per ogni etto di formaggio
ma è importante scegliere bene il mix di formaggi che sono due:
rigatino e montagnolo in dosi uguali.
Il montagnolo è un formaggio di mucca stagionato ma non troppo,
non fatele con il grana o il parmigiano, vi verranno con un sapore fortissimo
l'impasto che otterrete sarà morbido ma lavorabile, quindi fate delle palline
grandi come palline da ping pong o poco meno e friggetele in olio di oliva.
Saranno pronte quando avranno un bel colore oro vivo, scolatele e mangiatene subito una
calda calda...
Buon appetito!

martedì 6 dicembre 2011

recensione olio di argan aroma-zone

Buongiorno a tutti! Siccome la mia digitale sta esalando gli ultimi respiri, questa volta non ne ha voluto sapere di fotografare il mio olio. Penso che le immagini nei post siano importanti, io stessa leggo più volentieri un post con immagini che uno senza, quindi qualcosa dovevo mettere ed ho scelto questa:


















Ho usato quest'olio sul viso per un mese sulla pelle umida (non bagnata) ed è davvero incredibilmente nutriente. Per la mia pelle anche troppo. Ne basta davvero poco, si stende benissimo ovunque ma non è un olio secco. La sua consistenza sulla pelle si sente almeno per una decina di minuti dopo l'applicazione, anche se visibilmente la pelle non sembra unta. Lo uso spesso per i  burrocacao che faccio da me perchè tra gli altri che ho usato, è l'olio che meglio nutre le mie labbra che, a differenza del viso, le sento sempre secche, sia d'estate che d'inverno. Mi manca solo da provarlo sulle unghie con succo di limone, pare sia un ottimo ricostituente. Qualcuna l'ha provato?
Buona settimana dolci fanciulle!

sabato 3 dicembre 2011

So 80'/90's

C'è un periodo musicale che più di tutti mi fa viaggiare e sognare con la mente, che è quello che va dalla seconda metà degli anni 80 ai primi anni 90. Così, a volte, capita che ritorna nella mente un brano di quel tempo, e subito riaffiorano sensazioni e sentimenti...




Questo mi faceva sognare, e mi lasciava una sensazione di calma, pace...

Buon fine settimana donzelle...


martedì 29 novembre 2011

Autunno: colori attorno a me...

Come si fa a non desiderare di immortalare questa stagione con i suoi colori.
Tra tutte, è quella che mi scalda d più il cuore.























Un caldo abbraccio a tutte...

domenica 20 novembre 2011

Lana e ciliegie contro i dolori

Non ci credete? O vi sembra strano?
Non ci credevo neanche io, ma siccome
sono una portatrice di dolori articolari e muscolari
per via del lavoro che faccio, cercavo qualcosa che
mi avrebbe dato sollievo senza prendere medicinali,
e l'idea mi è venuta quando passando davanti ad un banchetto
al mercatino, ho visto in vendita il cuscino ai noccioli di ciliegia.
Mi sono subito detta: perchè non provarci? I noccioli di ciliegia
al loro interno hanno una sorta di bolla d'aria che trattiene il calore
e lo rilascia lentamente. Così, quando è stato
il momento di mangiare le ciliegie, invece di buttare i noccioli
li ho messi da parte, lavati e spazzolati per togliere tutti i residui
(un lavoraccio credetemi), e messi a tostare per bene in forno.
Poi sono andata in merceria, ho comperato un pezzo di stoffa
(cotone bello tosto) e ne ho cucito una federa mettendoci tutti i noccioli
dentro, ma ho fatto un buco nell'acqua perchè il cotone trattiene
poco il calore e si raffreddava subito. Ho accantonato il lavoro
per un pò (d'estate niente dolori) fino a dimenticarmene finchè i dolori,
specie sulle spalle sono tornati. Ed ho avuto un'idea! lana merinos.
trattiene il calore e assorbe l'umidità. Ottima combinata con i noccioli
per alleviare, con il calore, il dolore. Ne ho fatto un sacchettino e l'ho riempito:


















Ma siccome non tutte le ciambelle riescono con il buco,
oppure sono semplicemente io una pasticciona, sono riuscita
a rovinarlo alla prima prova d'uso, volete sapere come?

















L'ho bruciato scaldandolo in padella!! Sono una frana lo so :(
Sapeste quanto ci sono rimasta male! Ma io non volevo assolutamente
rinunciare al mio cuscino antidolorifico, ma come potevo fare di
domenica a trovare della lana? Meno male che ogni tanto un paio di
neuroni si incontrano, discutono, e si fanno venire un idea: un vecchio
maglione di lana è l'ideale, basta tagliare una manica. Guardate:


















L'ho rivoltata, cucito il lato tagliato con l'ago da lana e un bel filo di cotone grosso,
rivoltata di nuovo, riempita con i noccioli, e unito i bordi con lana e uncinetto.


Proprio ora, mentre sto scrivendo ce l'ho sulla spalla
sinistra, quella che mi duole di più, e sapeste che sollievo e che goduria!
Naturalmente ho imparato la lezione e l'ho fatto scaldare nel forno
acceso mentre cuoce la focaccia. Vi piace la mia idea?
Copiatela è semplice ed efficace. 
Una nuova settimana sta per iniziare, vi auguro che sia
buona. Arrivederci!

P.S. Grazie a lei ho saputo che c'è stata la settimana europea dedicata
al riciclo che, vivendo nella periferia di una piccola città, mi è
completamente sfuggita. La sensibilizzazione va bene, è un ottima cosa
ma deve arrivare a tutti e per sempre, ogni giorno della nostra vita. 
Non basta una settimana per educare un uomo a rispettare la natura
ma ci vuole una vita per sradicare dalle nostre menti "usi e costumi"
errati. Nel posto dove lavoro ad esempio, hanno messo la differenziata
ovunque, ogni 5 passi praticamente, da almeno un anno ma c'è gente 
che continua a gettare le bottigliette dell'acqua, ad esempio, dove capita.
Questo per far capire che una Settimana non basta per salvare il pianeta.
A presto e Buon riciclo a tutti!!!!!!

mercoledì 16 novembre 2011

ancora saponette




Questa volta sono purificanti al rosmarino e argilla verde.
Le 8 settimane di stagionatura finiscono proprio a Natale.
Volete la ricettina? Ok:
120 gr olio oliva
120 gr olio cocco
30 gr olio riso
30 gr burro di cacao
La soda (non ricordo la dose : P )
l'ho sciolta nel decotto di rosmarino (anche di questo non ricordo la dose)
e l'argilla l'ho aggiunta al nastro, un cucchiaino
mescolato ad un pò di olio di argan.
Incrocio le dita e speriamo siano buone!
Vi abbraccio tutte!!!!!!

mercoledì 9 novembre 2011

Belli, buoni, dolci, cupcake

E pensare che quando una mia amica mi parlava di loro
li ho snobbati, ma poi li ho fatti ed è stato amore...


















Se vi sembrano fantastici così, dovreste mangiarli allora.
Piccoli, teneri, coccolosi.... Vi do la ricetta va:
120 gr di burro morbido
2 cucchiai di cacao amaro
80 grammi d cioccolato fondente
120 gr di farina 00
1 cucchiaino di lievito per dolci
2 uova
120 gr di zucchero
Montare il burro ammorbidito a temperatura ambiente con lo zucchero
ed aggiungere uno alla volta le uova continuando a sbattere bene bene.
Otterrete un composto morbido e spumoso al quale aggiungerete
il cioccolato fondente fatto sciogliere a bagnomaria mescolando
con una spatola o un cucchiaio di legno. Setacciare la farina insieme al
cacao amaro e il lievito ed unirla al composto sempre mescolando delicatamente.
Avrete tra le mani una mousse che vi verrà voglia di mangiarla così com'è,
invece dovrete riempirci i pirottini di carta per 2/3 e infornarli a 170°
per 10/15 min ( i pirottini che ho usato erano di quelli piccoli, sono usciti
40 cupcake). Ora vi dico come fare il frosting, ovvero quella cremina che
decora queste piccole meraviglie. In giro per la rete ne esistono di tutti
i gusti e consistenze, io ho scelto quello al mascarpone e si fa così:
120 gr di mascarpone
120 ml di panna da montare
25 gr di zucchero a velo
Unire il mascarpone allo zucchero a velo e a parte montare la panna
a neve ben ferma, e unire i due composti mescolando delicatamente
per non smontare la panna. Decorare i cupcake aiutandovi
con una tasca da pasticcere e la vostra fantasia.
Buon appetito amiche <3

sabato 5 novembre 2011

recensione olio di rosa mosqueta di Aroma Zone

Buon Weekend amiche. Per tutto il mese di ottobre ho usato
sul viso, dopo la pulizia con i saponi fatti da me, al posto
della crema, l'olio di rosa mosqueta acquistato on line su Aroma Zone
questa estate. Ero molto scettica al riguardo: usare un olio sul viso!
e se poi la pelle si secca di più? e se mi escono i brufoli, o i punti neri
o i grani di miglio? e se mi macchia la pelle, come ho letto che a qualcuna è
accaduto? L'unico modo per risolvere questi dubbi era provare
sulla mia pelle...


L'olio si presenta di un colore arancione acceso e puzza di sarde,
ma l'odore per fortuna va via subito. Spalmato sulla pelle
mi accorgo che è secco, si stende bene e non unge e lascia la
pelle letteralmente di seta, è morbidissima e liscissima al tatto.
Niente brufoli, nessun punto nero (oltre a quelli che ho già sul naso)
e niente macchie, la pelle non si secca ulteriormente ma su questo devo
aprire una piccola parentesi. Per mia fortuna non ho una pelle complicata
non è ne secca ne grassa, non ho acne ne altri problemi di sorta e da quando
mi lavo con il sapone non la sento neanche più tirare.
Unica pecca dell'usare l'olio sul viso è che si ingrassano i capelli,
bisogna stare attenti a non applicarlo vicino alle attaccature, e,
come nel mio caso, sulla fronte in presenza di un ciuffo o una frangia,
 perchè i capelli se lo assorbono letteralmente
come una spugna, e si ungono.
Dal mese di novembre invece ho iniziato ad usare
l'olio di argan sul viso, sempre di Aroma Zone...
Vi farò sapere. Un bacio a tutte e buon fine settimana <3

mercoledì 2 novembre 2011

sapone latte e caffè

Buongiorno carissime, oggi vi voglio presentare un nuovo sapone:
dolce e leggermente esfoliante al latte e polvere di caffè.
Fatto con olio di oliva e olio di cocco, aggiungendo caffè
in polvere al nastro, e facendo sciogliere la soda nel latte
congelato (il latte contiene naturalmente zuccheri che
a contatto con la soda potrebbe avere una reazione
"esplosiva"). 



 









Speriamo siano buone tanto quanto sono belle ;)
Un bacio a tutte

lunedì 31 ottobre 2011

Scaldacollo

Era da tanto tempo che non lo facevo, e così ho ripreso in mano i ferri.
Non c'è molto feeling tra me e loro, sopratutto per la posizione "obbligata"
che mi provoca dolori alle spalle, ma volevo fare un paio di scaldacollo
a mia figlia che ha scelto una lana arancione, il suo colore preferito,
chiedendomi poi di rifinirli con del filato nero.
La casualità ha voluto che fossero proprio i colori in voga
durante questa festa d'importazione Americana...ed ora ve li mostro:

didascaliaAggiungi















Ci ho messo una vita a farli ma sono felicissima di averli finiti e
molto soddisfatta del risultato. E a voi che ve ne pare?
Un Abbraccio "Mostruoso" a tutte ;-)

venerdì 21 ottobre 2011

Recensione Olio di ribes nero

Buonasera a tutte amiche, oggi vi voglio parlare di uno
degli acquisti che ho fatto su Dadalindo.
Ho comperato l'olio di ribes nero con la speranza di alleviare
la psoriasi che da sempre ho sui gomiti. So che è ottimo
sulla pelle che presenta dermatiti o infiammazioni anche causate
da allergie, così ho voluto provarlo.
Durante l'estate la mia psoriasi sui gomiti è peggiorata
allargandosi con croste, prurito, e infiammazione. Niente hanno
potuto il sole e il mare anzi, sembra quasi che l'acqua di mare
abbia peggiorato la situazione, non vi dico il bruciore quando
mi facevo il bagno...
Dall'inizio di ottobre ho iniziato ad applicarlo sulla parte interessata
dopo la doccia e prima di andare a letto...
Ad una settimana dalla prima applicazione il miglioramento era
evidentissimo, la pelle era molto più liscia, non mi grattavo più
non c'erano più croste ma solo una lieve desquamazione; dopo due settimane
è sparito tutto, ho i gomiti morbidi e lisci come il resto della pelle del braccio
anche se dei segni sulla pelle sono rimasti: le macchie bianche lasciate dalle croste :(
Ma non importa, da una settimana non sto usando più l'olio e i gomiti sono ancora lisci
e morbidi. Sono troppo felice e soddisfatta, ora non mi resta che provarlo sulla dermatite di mia figlia
(appena si ripresenta, perchè per fortuna al momento è in ferie ) o sulle infiammazioni post ceretta
su zone delicate. Se poi volete saperne di più
potete leggere questa nota informativa sul sito da dove ho fatto l'ordine.
Spero con questa recensione di aver potuto aiutare chi come me soffre di piccoli
fastidi cutanei e vuole cercare qualche rimedio naturale.
Auguro a tutte un buon fine settimana, Divertitevi e rilassatevi!

sabato 15 ottobre 2011

Orrore!!!

Ve li ricordate?
ero così orgogliosa di questi miei bambini
e non vedevo l'ora di provarli.
Me li aspettavo perfetti, compatti, schiumosi....
e invece :-(  Orrore!!!
dopo tre o quattro utilizzi la saponetta si disfa,
è molliccia e sbava incredibilmente. Ebbene sì
anche io sbaglio, ma vorrei capire dove e in cosa
ho sbagliato. Ho già in progetto un nuovo sapone
e, anche se non dovrei, diminuirò lo sconto della soda
al 3% , da qualche parte devo iniziare per capire dove
ho sbagliato...incrociate le dita
P.S. a tutte le saponaie:
sono invitate e leggere il post delle saponette e
aiutarmi a capire il mio errore...grazie *_^
A tutte le altre, grazie per esser passate di qua.
Sia che siate lettrici fisse
sia che siate passanti per caso.
Buon weekend!

martedì 11 ottobre 2011

un give-away importante

Non sono una che partecipa assiduamente ai give-away
forse perchè mi ritengo un pochino sfigata
(anche se ne uno l'ho vinto, o meglio ho vinto il secondo premio).
Ma a questo partecipo perchè mi piace molto il premio
e perchè voglio far vedere a tutte questo libro
fatto con il cuore:

















Gli introiti saranno devoluti all'Associazione Unite Contro il Cancro 
a favore della ricerca sul tumore al seno.
Dategli un'occhiata...

sabato 8 ottobre 2011

un regalo e qualche lavoretto...

Con la mia amica Valentina ai compleanni ci regaliamo i libri
questa volta ho infranto la regola e le ho fatto questo:





















Poi ho scoperto il punto strega e mi sono fatta questa sciarpina per me:























Naturalmente, con il filato avanzato, ho voluto provare ad abbellire un paio
di oggetti di uso comune e questo è il risultato:

















Sto diventando proprio brava, vero?
Un abbraccio a tutte le mie care
ed affezionate lettrici.

giovedì 6 ottobre 2011

Sapone liquido

Quando ho iniziato a fare il sapone ho letto molto,
sia libri che forum su internet, sopratutto forum
che all'inizio erano una fonte incredibile di informazioni
di cui avevo bisogno per conoscere e finalmente iniziare
a farmi il sapone da sola. Devo dire che per me
sono state davvero molto utili queste informazioni,
senza non avrei mai potuto avere le conoscenze che ho ora.
Ma c'è un "ma", quando leggi troppo e troppi pareri si viene a creare
una sorta di confusione. I pareri e le conoscenze sono diversi per ognuno di noi
a seconda dei prodotti e della reazione della nostra pelle. Ad un certo
punto ho smesso di leggere, una volta imparato ciò che mi serviva
ho capito che il resto non mi serviva più, erano solo pareri, la maggior
parte delle volte discordanti tra loro a seconda dei forum e dei blog.
Un esempio che mi sento di fare è quello sul sapone liquido
ricavato dalle saponette naturali. C'è il procedimento e la ricetta
su come farlo ma lo sconsigliano perchè dicono che sbava...
Io ho dovuto farlo perchè a scuola di mia figlia non comprano il sapone
e la saponetta è un pò scomoda, e con mia grande grande sorpresa
ho scoperto che non sbava per niente!
Le proporzioni sono queste:
ho grattugiato 10 grammi di questo sapone
per ogni 100 gr di acqua che ho usato,
e l'ho fatto sciogliere a fuoco dolce,
quando si è raffreddato l'ho trasferito nel dispenser
di un vecchio sapone liquido. Signore e signori, questo sapone
liquido è davvero funzionale, è più liquido di un
classico sapone liquido da super, non sbava per niente
fa tanta bella schiuma, non è aggressivo sulla pelle ed
è estremamente economico.
Pienamente soddisfatta!

domenica 2 ottobre 2011

ancora dolcezze: la crostata di piero.

Per essere precisi è della moglie di Piero
ed è buonissima, perchè morbida e
non troppo asciutta. L'ho provata
sia con la confettura (fatta da me)
che con la Nutella. Con la confettura
non ha pari, sia di pesche che di prugne,
è di una scioglievolezza...
altro che lind'or..


















Ed ora la ricetta:
500 gr di farina
150 gr di burro
200 gr di zucchero
3 uova (uno intero e due tuorli)
Mescolare lo zucchero alla farina
e disporla a fontana su una spianatoia.
Mettere le uova al centro e iniziare ad amalgamarle
con una forchetta, poi aggiungere il burro morbido
(non fuso) e lavorare tutto con le mani
formando una bella palla liscia liscia, sarà piuttosto morbida
ma va bene così. Coprire la palla con la pellicola e per circa mezz'ora
farla riposare in frigo. L'impasto sarà ancora morbido
cosi dovrete disporlo sulla teglia a pezzi. Ne prendete un pò
e lo stendete, farete così fino a quando avrete coperto il fondo
e i bordi. Ah, lasciatene un pò per le strisce...
Ho dimenticato di dirvi che la teglia la dovrete ungere
prima di stendere questa bella frolla morbida morbida.
infornatela a 180° per il tempo necessario (eh?)
e lo so, non ho mai controllato quanto tempo ci mettesse a cuocersi
perchè le volte che l'ho fatta ero sempre a far qualcosa in cucina,
così potevo controllarla.
Questa crostata è facile e veloce da fare, ed è veloce sopratutto
a sparire...
Fatemi sapere come vi è uscita se la fate!
Un caro abbraccio a tutte
Alessandra

sabato 24 settembre 2011

vi tento con una dolcezza tipica...

Ciao a tutte splendide amiche
oggi vi voglio far scoprire un dolce semplice
semplice della mia regione. Sono pochi ingredienti
di facile reperibilità, e l'esecuzione è altrettanto
facile, basta avere l'attrezzo giusto:





















Un particolare...





















E ora vi spiego come funziona...
prendete 5 uova e montatene gli albumi a neve
dopodichè aggiungere i 5 tuorli e,
sempre sbattendo,amalgamare all'impasto
5 cucchiai colmi di farina
5 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di olio extravergine di oliva
aggiungere a piacere scorza di un limone grattugiato
oppure della vanillina, o perchè no, tutti e due assieme.
L'impasto è piuttosto liquido (più di quello di una classica ciambella)
e va versato sulla piastra messa precedentemente a scaldare sulla fiamma del gas.
Questo attrezzo è venduto anche nella versione elettrica,
un abominio per i puritani della tradizione! In effetti chi ha la versione elettrica non è
soddisfatto dei risultati.
Si ungono per bene i due lati con un pennellino, bene bene
sopratutto nelle intercapedini, operazione che va fatta solo all'inizio
prima di mettere a scaldare la piastra sul gas.
Una volta ben calda si prende l'impasto con un mestolino
e lo si versa tutto al centro, pian piano si espanderà.
Chiudere la piastra e aspettare qualche secondo.
Aprire lentamente e quando l'impasto si stacca
girarla dall'altro lato per qualche secondo. Togliere dal fuoco
e staccare dolcemente le "neole" o "ferratelle"
o più comunemente dette da noi "pizzelle".
il risultato è questo:



















Belle vero? io le adoro con la confettura fatta in casa:


















Con la Nutella poi....
Buon appetito!

lunedì 19 settembre 2011

Dadalindo

Ciao a tutte, oggi voglio parlarvi di questo sito:
Io l'ho scoperto grazie ad una recensione su youtube
di, oramai la conoscete tutti, carlitadolce.
Così sono andata a dare un'occhiata e curiosando
ho scoperto dei prezzi davvero fantastici. Non potevo non fare
un ordine online di alcune cose di cui avevo bisogno
e che non avrei trovato da nessun altra parte così
convenienti. Ora vi dico cosa ho acquistato:
















Il boccione da 500 ml è olio di cocco e sul sito si vende a €1,50 x 100 ml
(in estate a € 2,53 perchè è imbottigliato).Ne ho preso così tanto perchè
con una buona parte ne farò sapone unito ad altri oli ed il resto lo userà
mia figlia come struccante.

La boccetta da 100 ml accanto è olio di ribes nero.
Cercavo qualcosa che alleviasse la mia psoriasi ai gomiti
che a volte mi prude o mi brucia e che si sta espandendo
sempre più. Sul forum di saicosatispalmi ho scoperto
che quest'olio, applicato costantemente, riduce e allevia
le dermatiti. Lo proverò di certo anche sulle mani di mia figlia
con la speranza di ridurre le applicazioni di cortisone. € 11,50 x 100 ml

La boccettina piccola è vitamina E, la userò per l'oleolito
alla camomilla, prezioso alleato post depilazione,
e nel burrocacao. € 2,28 10ml ( l'olio vea costa(va) 12 euri 20 ml)

Olio essenziale di Ylang Ylang € 8,50 x 10 ml
cercavo un olio profumato per i miei saponi che non
desse problemi di allergia (sapete com'è, per le allergie di mia figlia),
e la gentilissima Diana, responsabile del negozio Dadalindo
mi ha consigliato questo, e quello di legno di rosa, che non
danno problemi di sensibilizzazione. Io ne ho potuto prendere solo uno.

Infine 200 gr di burro di karitè. Ci farò burrocaco, sapone,
burro corpo, alla modica cifra di € 2,00 x 100 gr
In più nel pacco, bello imbottito tra l'altro, c'era un sacchetto con
dei piccoli saponi profumati in omaggio.
Le spese di spedizione sono tra i più bassi, € 5,50
ed ho pagato con la postepay. Il pacco è stato spedito
venerdì 16 settembre ed è arrivato oggi.
Abbastanza celere direi, sono molto soddisfatta.

C'è qualcun'altra tra voi che ha acquistato da questo sito?
Mi farebbe piacere conoscere altre opinioni.

Un abbraccio e un augurio di una
buona e serena settimana appena iniziata.

giovedì 15 settembre 2011

un'altra conquista "faidate"

Stamattina, grazie a lei, mi sono tagliata i capelli da me.

Questa ragazza è davvero brava, e ovviamente il risultato ottenuto da me non è lo stesso
ma è una conquista e sono sicura che nel tempo è possibile riuscire benissimo a tagliarli allo stesso modo.
I miei capelli sono più corti e per paura di tagliare troppo ho scalato molto meno
ma sono davvero contenta del risultato.





















Vi va di provare?

P.S. scusate la qualità della foto :P

sabato 10 settembre 2011

yippi yu! ho vinto un premio!!

Un giveaway a sorpresa per la seconda classificata, cioè io, di una donna che stimo molto e che ha un
blog che mi piace tanto. Grazie Sakinah ^_^

lunedì 5 settembre 2011

Un salto nel medioevo

Per tre giorni il medioevo ci ha circondati, investiti, catturati
con la musica:







il mercato

































i mestieri:




















i giochi:

















La sfilata dei borghi medievali internazionali con proclama al sindaco:

















In più una dolce sorpresa, ho avuto il grande piacere di conoscere
una bravissima artigiana che esponeva le sue creazioni nel mercatino
medievale. Lei è Barbara in arte fascinationstreet e questo era il suo piccolo spazio:

















P.S. la ragazza lì dietro non è lei...

Ops, strane creature si sono aggirate tra noi...

















Dovete cliccare sulle foto così le vedrete belle grandi
per rendervi conto che bei giorni ho passato per le strade
della mia città.