venerdì 22 luglio 2011

Una pietra preziosa

Buongiorno amiche care, prima di parlarvi di questa pietra
ho bisogno di dirvi del perchè di alcune scelte cosmetiche
che negli ultimi mesi ho fatto.
Tutto inizia a causa di un allergia:
quella di mia figlia. Circa 10 anni fa ho scoperto la sua allergia agli acari,
che ho curato con un vaccino, e quella ai profumi e conservanti che non si cura
e le provoca delle dermatiti fastidiosissime, sopratutto sulle mani.
Per 10 anni ho usato un bagnodoccia oleoso che mi costava 20 euro al mese
(usandolo parsimoniosamente) e non riuscivo a credere che davvero,
 per tutta la vita mi sarebbe costato tanto,
compreso lo stress di centellinare il prodotto, in costante e continuo aumento.
Così ho iniziato a farle fare da cavia provando molti dei prodotti in commercio,
sia quelli costosi che quelli più commerciali,
ma la situazione non cambiò di una virgola.
Il problema più grave, quando per la prima volta
ho sentito parlare di INCI, le aveva alle ascelle.
 I deodoranti in commercio l'avevano devastata
con bolle d'acqua e piaghe che sanguinavano.
Neanche quel famoso detergente riusciva a rimetterla a posto,
così ho chiesto aiuto a google. Mi si è aperto un mondo fantastico,
 fatto di naturalità e assenza di sostanze nocive. Da allora cerco di
adattare questo mondo alle poche risorse economiche
approvigionandomi solo di prodotti strettamente necassari,
niente superfluo. Così ci detergiamo con il sapone
ci nutriamo con oli spalmati su pelle bagnata
e ci deodoriamo con questa pietra preziosa:
















Allume di rocca, o allume di potassio e una pietra naturale composta da sali
con un potere antiinfiammatorio e antibatterico incredibile. Mio marito la usa dopo essersi
sbarbato, io la uso come deodorante e su di me funziona alla grande! Con questo caldo
non pensavo che sudando così tanto, non ho nessun cattivo odore, ma proprio nessuno.
La passo anche sull'acne di mia figlia, sia sul viso che sulla schiena, quando i brufoli sono infiammati,
se lo faccio diverse volte al giorno, il giorno dopo l'infiammazione sparisce (non il brufolo, ma vuoi mettere un brufoletto normale e uno rosso, gonfio e dolorante?). é grande quanto una saponetta, ce l'ho da due mesi
e si è consumata pochissimo, l'ho trovata ad una bancarella ad un mercatino e l'ho pagata 4 euro.
Al momento c'è un solo difetto che ho potuto riscontrare, si scheggia e passandolo sulla pelle graffia.
Ho risolto in questo modo: o ci passo le mani bagnate sopra e poi me le passo
sotto le ascelle oppure la limo con la limetta per le unghie ogni 3/4 giorni
cercando sempre di mantenerla asciutta. Piccoli inconvenienti che rispetto
ai grandi vantaggi si superano con leggerezza e tranquillità. Spero con questo post
di avervi fatto scoprire qualcosa di utile che potrete usare nella vostra quotidianità.
Di una cosa sono convinta, vista la diversità della pelle in ognuno di noi, non a tutte può
dare gli stessi risultati, se per qualcuno non funziona o addirittura irrita, non è
perchè in questo lungo post ho scritto delle sciocchezze, ma solo perchè
ognuno di noi può reagire in maniera diversa ad uno stesso prodotto.
Un abbraccio a tutte voi augurandovi un bellissimo fine settimana
che sta per iniziare
Alessandra.

12 commenti:

  1. devo assolutamente procurarmela, l'ho vista una volta asl super ma costava parecchio e ho evitato, a sapere che aveva così tanti usi l'avrei presa!

    RispondiElimina
  2. L'ho comprata qualche mese fa..
    Non ne faccio più a meno anche se sopra uso anche un deodorante perché qualche volta, nonostante l'avessi messo, ho sentito cattivi odori. Non so se non lo passo a sufficienza io boh..
    Comunque, non avevo mai pensato agli altri utilizzi che hai elencato, ti ringrazio per averli condivisi.

    RispondiElimina
  3. @Alessandra, prova, come ho fatto io, a girare per i mercatini, sono sicura che prima o poi troverai una bancarella che vende minerali e pietre, lì ci sarà sicuramente ad un prezzo modico.

    @Alememe, come dicevo nel post, il risultato non è uguale per tutti; anche su mia figlia, ad esempio, non ha la stessa efficacia che ha su di me, lei si trova molto meglio con il deodorante al bicarbonato.

    RispondiElimina
  4. Grazie Alessandra, complimenti anche a te, il tuo blog è davvero una fonte di informazioni e complimenti per i tuoi lavori!

    RispondiElimina
  5. quest'estate farò un salto in qualche bancarella mi piacerebbe provarla..ma dove l'hai presa com'era confezionata? c'era scritta l'origine? :) un salutoo e buon week end!

    RispondiElimina
  6. Ciao cara!
    Io dico sempre :
    ogni cosa esistente in natura ha un senso e un fine utile....

    Buona Domenica

    Mariù

    RispondiElimina
  7. @Macaone, era semplicemente avvolta nella carta (plastica forse) trasparente, e non c'erano etichette. La prossima volta chiederò al bancarellaio se sa da quale cava provengono. Purtroppo presa dall'euforia del mio primo acquisto naturale, ho dimenticato di informarmi.

    @Mariuccia, anche Aristotele lo diceva:
    La natura non fa nulla di inutile...

    RispondiElimina
  8. Prima, fino a qualche anno fa, ce l'avevano in molte erboristerie ma adesso non più.
    A me purtroppo non funziona molto, nel senso che.. ehm... puzzo abbastanza lo stesso, ehheheh!
    Mi dispace molto per la piccola, non penso sia facile convivere con un problema del genere.
    Spero troviate presto soluzioni adatte ed economiche per tutto :)

    RispondiElimina
  9. @filidoro, grazie per essere passata e per i complimenti, perchè non mi fa vedere il tuo blog se clicco sul tuo nome? bah

    @Sakinah, Jessica per fortuna è grande (17 anni) e gira col suo bel foglietto con scritto su le sostanze da evitare, anche se dalla mia esperienza posso dire che negli inci fanno delle omissioni, le escono dermatiti anche con prodotti che non dovrebbero darle problemi, ma pazienza, ogni volta che succede si cambia strada, come in un labirinto. Per fortuna i saponi che le ho fatto non le creano problemi e d'estate è tutto più semplice. Con il sole la dermatite è meno aggressiva e più gestibile, almeno evito il cortisone anche se so che tra un paio di mesi lo dovrò ricomprare...uff

    RispondiElimina
  10. Bel blog,anche io da qualche tempo mi interesso di cose naturali visto che ci propinano tante schifezze..anche il burro cacao lo rifarò qs inverno..besos a presto

    RispondiElimina
  11. @Valentina, grazie il burro di cacao fai da me non può proprio mancare nella mia borsetta, lo uso sempre, estate e inverno. Grazie per essere passata, ricambierò di certo la visita ^_^

    @cooksappe, mi fa piacere poter essere di aiuto o spunto per gli altri.

    RispondiElimina