lunedì 31 ottobre 2011

Scaldacollo

Era da tanto tempo che non lo facevo, e così ho ripreso in mano i ferri.
Non c'è molto feeling tra me e loro, sopratutto per la posizione "obbligata"
che mi provoca dolori alle spalle, ma volevo fare un paio di scaldacollo
a mia figlia che ha scelto una lana arancione, il suo colore preferito,
chiedendomi poi di rifinirli con del filato nero.
La casualità ha voluto che fossero proprio i colori in voga
durante questa festa d'importazione Americana...ed ora ve li mostro:

didascaliaAggiungi















Ci ho messo una vita a farli ma sono felicissima di averli finiti e
molto soddisfatta del risultato. E a voi che ve ne pare?
Un Abbraccio "Mostruoso" a tutte ;-)

venerdì 21 ottobre 2011

Recensione Olio di ribes nero

Buonasera a tutte amiche, oggi vi voglio parlare di uno
degli acquisti che ho fatto su Dadalindo.
Ho comperato l'olio di ribes nero con la speranza di alleviare
la psoriasi che da sempre ho sui gomiti. So che è ottimo
sulla pelle che presenta dermatiti o infiammazioni anche causate
da allergie, così ho voluto provarlo.
Durante l'estate la mia psoriasi sui gomiti è peggiorata
allargandosi con croste, prurito, e infiammazione. Niente hanno
potuto il sole e il mare anzi, sembra quasi che l'acqua di mare
abbia peggiorato la situazione, non vi dico il bruciore quando
mi facevo il bagno...
Dall'inizio di ottobre ho iniziato ad applicarlo sulla parte interessata
dopo la doccia e prima di andare a letto...
Ad una settimana dalla prima applicazione il miglioramento era
evidentissimo, la pelle era molto più liscia, non mi grattavo più
non c'erano più croste ma solo una lieve desquamazione; dopo due settimane
è sparito tutto, ho i gomiti morbidi e lisci come il resto della pelle del braccio
anche se dei segni sulla pelle sono rimasti: le macchie bianche lasciate dalle croste :(
Ma non importa, da una settimana non sto usando più l'olio e i gomiti sono ancora lisci
e morbidi. Sono troppo felice e soddisfatta, ora non mi resta che provarlo sulla dermatite di mia figlia
(appena si ripresenta, perchè per fortuna al momento è in ferie ) o sulle infiammazioni post ceretta
su zone delicate. Se poi volete saperne di più
potete leggere questa nota informativa sul sito da dove ho fatto l'ordine.
Spero con questa recensione di aver potuto aiutare chi come me soffre di piccoli
fastidi cutanei e vuole cercare qualche rimedio naturale.
Auguro a tutte un buon fine settimana, Divertitevi e rilassatevi!

sabato 15 ottobre 2011

Orrore!!!

Ve li ricordate?
ero così orgogliosa di questi miei bambini
e non vedevo l'ora di provarli.
Me li aspettavo perfetti, compatti, schiumosi....
e invece :-(  Orrore!!!
dopo tre o quattro utilizzi la saponetta si disfa,
è molliccia e sbava incredibilmente. Ebbene sì
anche io sbaglio, ma vorrei capire dove e in cosa
ho sbagliato. Ho già in progetto un nuovo sapone
e, anche se non dovrei, diminuirò lo sconto della soda
al 3% , da qualche parte devo iniziare per capire dove
ho sbagliato...incrociate le dita
P.S. a tutte le saponaie:
sono invitate e leggere il post delle saponette e
aiutarmi a capire il mio errore...grazie *_^
A tutte le altre, grazie per esser passate di qua.
Sia che siate lettrici fisse
sia che siate passanti per caso.
Buon weekend!

martedì 11 ottobre 2011

un give-away importante

Non sono una che partecipa assiduamente ai give-away
forse perchè mi ritengo un pochino sfigata
(anche se ne uno l'ho vinto, o meglio ho vinto il secondo premio).
Ma a questo partecipo perchè mi piace molto il premio
e perchè voglio far vedere a tutte questo libro
fatto con il cuore:

















Gli introiti saranno devoluti all'Associazione Unite Contro il Cancro 
a favore della ricerca sul tumore al seno.
Dategli un'occhiata...

sabato 8 ottobre 2011

un regalo e qualche lavoretto...

Con la mia amica Valentina ai compleanni ci regaliamo i libri
questa volta ho infranto la regola e le ho fatto questo:





















Poi ho scoperto il punto strega e mi sono fatta questa sciarpina per me:























Naturalmente, con il filato avanzato, ho voluto provare ad abbellire un paio
di oggetti di uso comune e questo è il risultato:

















Sto diventando proprio brava, vero?
Un abbraccio a tutte le mie care
ed affezionate lettrici.

giovedì 6 ottobre 2011

Sapone liquido

Quando ho iniziato a fare il sapone ho letto molto,
sia libri che forum su internet, sopratutto forum
che all'inizio erano una fonte incredibile di informazioni
di cui avevo bisogno per conoscere e finalmente iniziare
a farmi il sapone da sola. Devo dire che per me
sono state davvero molto utili queste informazioni,
senza non avrei mai potuto avere le conoscenze che ho ora.
Ma c'è un "ma", quando leggi troppo e troppi pareri si viene a creare
una sorta di confusione. I pareri e le conoscenze sono diversi per ognuno di noi
a seconda dei prodotti e della reazione della nostra pelle. Ad un certo
punto ho smesso di leggere, una volta imparato ciò che mi serviva
ho capito che il resto non mi serviva più, erano solo pareri, la maggior
parte delle volte discordanti tra loro a seconda dei forum e dei blog.
Un esempio che mi sento di fare è quello sul sapone liquido
ricavato dalle saponette naturali. C'è il procedimento e la ricetta
su come farlo ma lo sconsigliano perchè dicono che sbava...
Io ho dovuto farlo perchè a scuola di mia figlia non comprano il sapone
e la saponetta è un pò scomoda, e con mia grande grande sorpresa
ho scoperto che non sbava per niente!
Le proporzioni sono queste:
ho grattugiato 10 grammi di questo sapone
per ogni 100 gr di acqua che ho usato,
e l'ho fatto sciogliere a fuoco dolce,
quando si è raffreddato l'ho trasferito nel dispenser
di un vecchio sapone liquido. Signore e signori, questo sapone
liquido è davvero funzionale, è più liquido di un
classico sapone liquido da super, non sbava per niente
fa tanta bella schiuma, non è aggressivo sulla pelle ed
è estremamente economico.
Pienamente soddisfatta!

domenica 2 ottobre 2011

ancora dolcezze: la crostata di piero.

Per essere precisi è della moglie di Piero
ed è buonissima, perchè morbida e
non troppo asciutta. L'ho provata
sia con la confettura (fatta da me)
che con la Nutella. Con la confettura
non ha pari, sia di pesche che di prugne,
è di una scioglievolezza...
altro che lind'or..


















Ed ora la ricetta:
500 gr di farina
150 gr di burro
200 gr di zucchero
3 uova (uno intero e due tuorli)
Mescolare lo zucchero alla farina
e disporla a fontana su una spianatoia.
Mettere le uova al centro e iniziare ad amalgamarle
con una forchetta, poi aggiungere il burro morbido
(non fuso) e lavorare tutto con le mani
formando una bella palla liscia liscia, sarà piuttosto morbida
ma va bene così. Coprire la palla con la pellicola e per circa mezz'ora
farla riposare in frigo. L'impasto sarà ancora morbido
cosi dovrete disporlo sulla teglia a pezzi. Ne prendete un pò
e lo stendete, farete così fino a quando avrete coperto il fondo
e i bordi. Ah, lasciatene un pò per le strisce...
Ho dimenticato di dirvi che la teglia la dovrete ungere
prima di stendere questa bella frolla morbida morbida.
infornatela a 180° per il tempo necessario (eh?)
e lo so, non ho mai controllato quanto tempo ci mettesse a cuocersi
perchè le volte che l'ho fatta ero sempre a far qualcosa in cucina,
così potevo controllarla.
Questa crostata è facile e veloce da fare, ed è veloce sopratutto
a sparire...
Fatemi sapere come vi è uscita se la fate!
Un caro abbraccio a tutte
Alessandra