domenica 23 dicembre 2012

Dicembre















Sono sincera, non tengo granchè al Natale e non sto a spiegarvi i numerosi perchè, però quest'aria dolce, e le due settimane di ferie mi sciolgono un pò il cuore e mi viene da fare gli auguri. Li faccio sopratutto a me stessa che nelle ultime tre settimane sono caduta in uno stato di profondo sconforto e abbattimento, e c'è una sola cosa che voglio fortemente: la serenità. Spero in queste due settimane di tranquillizzarmi, di dormire e trovare la forza per affrontare un nuovo anno che non si prospetta affatto tranquillo.
A voi, care amiche che mi leggete, auguro di realizzare almeno uno dei desideri che portate nel cuore. Baci

domenica 28 ottobre 2012

ottobre

L'autunno continua ad essere caldo e dolce qui in Abruzzo regalandoci giornate davvero piacevoli.
è un periodo fantastico per far fotografie, quando i paesaggi si infiammano e cambiano continuamente le loro vesti, peccato non abbia una macchinetta fotografica in grado di rappresentare nel modo giusto ciò che mi succede attorno. Avrò una settimana di ferie forzate (cassa integrazione) e spero di riuscire a fare qualche sessione fotografica, e vorrei anche leggere parecchio visto che è una cosa che amo fare ma non trovo mai il tempo per farlo. Ho iniziato "il Dottor Zivago" da un paio di settimane ma vado molto a rilento e tutti quei nomi russi poi... Comunque qualcosina questo mese ho fatto e ve lo voglio mostrare:

















Si tratta di uno scialle all'uncinetto ornato con perline di legno, la lana che ho usato è di recupero, ovvero ho disfatto due scaldacollo che non mettevamo e ne ho ricavato qualcosa che spero di indossare.
Mentre mia figlia tiene tra le mani le ultime due saponette fatte da me, all'arancia quella di sinistra fatta con succo d'arancia olio d'oliva e o.e. all'arancia dolce; mentre la saponetta di destra è al limone fatta con infuso di buccia di limone bio e malva e o.e. di limone.
Non potendo comperare una bella zucca da decorare (cosa che facevo quando mia figlia era piccolina e andava con gli amichetti a fare dolcetto o scherzetto) me ne sono inventata una con un barattolo di vetro e le tempere di mia figlia illuminato da una candela messa all'interno. Insomma non sarà una zucca ma è d'effetto comunque.
Auguro a chiunque passi di qui un autunno dolce e ricco.
love.

martedì 18 settembre 2012

Settembre

Quando ho aperto questo blog sapevo fare solo il burrocacao e il sapone e contavo di imparare a formulare almeno qualche semplice crema; quando ho aperto questo blog sapevo fare qualche punto all'uncinetto e diritto e rovescio a maglia e contavo almeno di portare a termine un progetto importante e impegnativo; quando ho aperto questo blog aspiravo anche di riuscire a fare con la mia compatta delle foto degne di nota, non di alto livello qualitativamente, ma migliori per quanto riguarda la composizione e la post produzione.
Quando ho aperto questo blog contavo di farlo crescere, contavo di poter essere di aiuto e ispirazione per chi lo leggesse...
A quanto pare ho fatto male i conti. Non che sia arrabbiata, o triste o frustrata, ma sono solo consapevole che da allora non ho fatto alcun passo avanti e per strada mi son persa. Colpa della pigrizia e della incapacità di organizzare quel pochino di tempo libero che avrei dovuto dedicare alla mia crescita e di conseguenza a quella del blog. colpa della scarsità dei mezzi che possiedo che non mi permettono di migliorare nelle cose che faccio ( ovvero tutto quello che non riesco ad acquistare per fare quei passi avanti in tutti i campi nei quali volevo imparare/migliorare). Ho capito che mettere foto dei miei gatti,  del mare, del lago, di un albero, o qualsiasi altra cosa che non sia costruttiva non è quello che volevo per questo blog, ma so anche che ora non è il momento nel quale mi impegnerò nelle cose che volevo imparare a fare. Le pubblicazioni saranno sempre più sporadiche perchè, anche se ho alcuni progetti ( in questo caso di uncinetto e qualche sapone), le terminerò con calma e senza ansia, ma sarò felice di condividere qualcosa che ho fatto e portato a termine con i miei tempi (piuttosto lunghi suppongo).

P.S. anche se non scrivo apro questo blog tutti i giorni  per leggere i nuovi post del miei blog preferiti.
Buona fortuna a todos!

martedì 21 agosto 2012

ferie finite :(

Sono abbastanza sconvolta dall'idea di alzarmi domattina alle 4.30 ed andare a chiudermi in fabbrica.
Rimettermi la divisa, le scarpe chiuse, il caldo, il lavoro duro...sono solo contenta di rivedere "qualche" collega. Intanto mi sono messa a fare qualche collage e a preparare un bel fotolibro con le foto di questa estate, sperando mi faccia andar via la malinconia. Una cosa che faccio tutte le estati è andare a cavalcare. Una bella passeggiata a cavallo tra i monti, al lago o in mezzo ai boschi non può che metterci in pace con la natura e con noi stessi. La meta di quest'anno è stata questa e la passeggiata è davvero mozzafiato. Si passa tra boschi e monti con viste di paesaggi da togliere il respiro. Peccato non averle fotografate, per cavalcare ci vogliono due mani, con una non sono assolutamente capace...
























Porterò questi luoghi e questi momenti con me domani sperando mi diano sollievo.

venerdì 17 agosto 2012

estate #2

Non solo mare, ma anche tramonti, bici, serate in paesini caratteristici, fiori, pascoli di mucche a sorpresa dietro una curva, camminare su una ferrovia dismessa, vongole dispettose...

























E non finisce qui...

lunedì 13 agosto 2012

tuuuu che m'hai preso il cuor...

E come potrebbe essere diversamente, guardatela:






















Lei è ruby. Perchè l'ho chiamata così? Perchè è una rubacuori con le sue espressioni da cartoon.
Peccato non riuscire a fotografarle tutte, ha una mimica facciale incredibile, simpaticissima e tenerissima
tutta da strapazzare e spupazzare.
Vi piace? noi l'adoriamo

domenica 12 agosto 2012

estate #1

Sono un paio di settimane che non vado al mare ed ho la fortuna di abitarci vicino ( la spiaggia più vicina è a circa 15 minuti ), e non sono neanche una grande appassionata. Mi piace il mare, mi piace fare il bagno, prendere il sole, passeggiare, giocare a racchettoni, ma se non ci vado non mi dispero insomma.
Comunque sia stavo riguardando le foto fatte fin'ora e visto che ho un pò di tempo libero (manca l'acqua da ieri e se non mi posso lavare non riesco a far nulla) mi sono divertita a fare dei collage.
Ecco, io la sto passando così.
Voi la state passando bene questa estate?






venerdì 10 agosto 2012

Pepe nero

Pensate ad una nuova ricetta??? Siete fuori strada...






















Ve li presenterò tutti se permettete. Lui è Pepe il più sexy della combriccola
é anche il più grosso e il più fifone ahimè. Ha paura di tutto, di un rubinetto che si apre, della mia maxy borsa
anche delle buste della spesa, ma è anche un gran coccolone.
Appena riesco a fare delle foto decenti vi faccio conoscere anche gli altri tre. Loro vivono fuori e sono pieni di vita e non è facile fotografarli senza che le foto vengano mosse, neanche quando dormono, visto che scelgono sempre delle cucce impensabili, dovrei salire sugli alberi o infilarmi in un cespuglio.
Oggi l'aria è fresca, c'è un bel vento e mi sta venendo voglia di continuare a lavorare la lana...ho un plaid che aspetta di essere terminato...
Buona giornata!

mercoledì 8 agosto 2012

i miei cookies al cioccolato

Che belle le ferie,  che bello non avere orari, pranzare e cenare con la propria famiglia senza fretta, godendo della compagnia e del cibo, avere tempo per il mare, le passeggiate, la lettura, l'uncinetto, la cucina, il computer...
Mia figlia ama i cookies, in realtà li amiamo tutti, ma è la sua colazione preferita e invece di acquistarli al super ho provato alcune ricette per farli il più possibile vicini al suo gusto. Devo dire che quelli con lo zucchero di canna non gli sono proprio andati a genio, ma girando e provando ho trovato la ricetta giusta per noi e la voglio condividere perchè è davvero buona
Questo è il risultato:






















e questa la ricetta:
200 gr di farina
80 gr di burro sciolto
100 gr di zucchero
1 uovo
200 gr di cioccolato fondente
1/2 bustina di lievito per dolci
vanillina

Tritare grossolanamente il cioccolato, io l'ho fatto sul tagliere con un coltello, mi piacciono proprio i pezzetti belli consistenti. Sbattere l'uovo con il burro sciolto e aggiungere lo zucchero, la farina, il lievito e la vanillina setacciandole. Dopo aver mescolato bene aggiungere il cioccolato e amalgamare velocemente. Riporre il composto in frigo almeno mezz'ora coperto da pellicola, in modo che si compatti bene. Accendere il forno a 180° e mettere delle palline di impasto sulla carta forno ben distanziate tra loro (sulla teglia del forno ho fatto 4 file da 4 palline di impasto) e far cuocere i biscotti per 10 minuti. Dovete per forza assaggiarne uno tiepido perchè sono buonissimi, con il cioccolato che "fila". Una volta freddi starebbero bene nella classica scatola di latta, ma ne avevo solo una di vetro che è andata benissimo (capirete, con quello che durano sti biscotti, finiscono davvero in fretta).
P.S siccome io amo i dolci con le mele, ho provato a metterne due tagliate a cubetti in questo impasto al posto del cioccolato e devo dire che non mi sono dispiaciuti affatto, però devono cuore 5/7 minuti in più e va messo meno zucchero perchè risultano molto più dolci, anche perchè alla fine li ho cosparsi di zucchero a velo.
Ora mi vado a godere la corrente d'aria che sta circolando dentro casa mia con un libro:


Diciamo che lui è una buona lettura estiva, storie accattivanti e scrittura semplice; in questo caso poi bella anche l'ambientazione: la Danimarca.
Un abbraccio a chiunque passi di qui

giovedì 2 agosto 2012

ciambella

A chi non piace? Io la adoro sopratutto per la prima colazione in estate accompagnata da un  bicchiere di succo d'ananas bello fresco fresco, è la mia colazione ideale, quella che mi rimette a posto dopo il trauma del risveglio. Ed è per questo che la faccio spessissimo e quasi sempre con la stessa ricetta alla quale mi piace aggiungere qualche variante, così per provare.
La ricetta base è quella dove si misura tutto con i vasetti di yogurt ed è talmente collaudata che è impossibile sbagliare!
1 vasetto di yogurt al gusto che preferite
1 vasetto d olio
1 bustina di lievito
2 vasetti di zucchero
3 vasetti di farina
3 uova
Le varianti questa volta sono state diverse. Premetto che in estate mi piace aggiungere della frutta così l'ho provata con le pesche, con le albicocche, con le ciliegie, con l'ananas, e ovviamente con le mele, 2 golden belle mature, e non contenta ci ho aggiunto anche una tazzina di uva passa fatta ammorbidire prima in acqua.
Ma non è finita qui, infatti avevo voglia di un gusto più rustico ed ho provato a cambiare lo zucchero e la farina sostituendoli con zucchero bruno ( 1 vasetto e mezzo) e farina integrale.





















Ho preparato tutti gli ingredienti e messo in ammollo l'uvetta, poi ho montato gli albumi, aggiunto i tuorli, l'olio e lo yogurt sempre mescolando e infine la farina setacciata con il lievito. Dopo aver amalgamato bene tutto ho aggiunto l'uvetta, mescolato e versato nello stampo in silicone. Ho sbucciato le mele e le ho fatte a fettine sottili infilandole verticalmente nella ciambella ed ho infornato a 180° per circa 40 minuti. L'ho tolta dallo stampo quando si è completamente raffreddata e devo dire che il sapore è giusto quello che volevo.
















Vi va un assaggio? C'è ne per tutti...per ora.
A presto!!!!

mercoledì 1 agosto 2012

Evviva! Finalmente ferie.

Il mio lavoro mi stanca, mentalmente e fisicamente, e quando sono a casa sono tante le cose da fare e pochi i momenti per rilassarsi che il blog diventa l'ultimo dei miei pensieri. Ora però, per 21 giorni, mi godo lo spasso più completo e avrò tempo per scrivere qualche post in più e magari leggervi e commentarvi, cosa che mi manca molto. Nel frattempo ho adottato una colonia felina. Vi spiego:

















La gatta che accudisco ha avuto 4 gattini e abbiamo deciso di tenerli tutti a patto che riuscissimo a farla sterilizzare. Il problema è che farlo fare dal veterinario è piuttosto dispendioso, una cifra impensabile per me da spendere nella mia attuale situazione economica, però avevo sentito qualcosa sui servizi della asl veterinaria e così, siamo andati a chiedere. La procedura è questa: se i gatti o la gatta non sono di proprietà si fa la richiesta di adozione della colonia, così si accetta una collaborazione con la asl che eventualmente può collocare altri gatti nella colonia adottata e nel frattempo loro sterilizzano gratis le gatte femmine. La dottoressa fa un sopralluogo per verificare le condizioni della colonia e di lì a poco chiamerà per fissare la data della sterilizzazione. Dalla sera prima bisogna non far mangiare la gatta, e al mattino (7.30) bisogna farla trovare già nel trasportino all'autista della asl che la verrà a prendere. All'ora di pranzo la riportano. Non c'è bisogno di somministrarle antibiotici ne disinfettare la ferita, solo starle accanto per i primi due giorni nei quali lei starà piuttosto stordita. Ora, dopo due settimane, la gatta sta benissimo, gioca, corre, e si diverte con i suoi cuccioletti. Quando le altre due femmine della colonia saranno pronte faremo sterilizzare anche loro senza dover fare le pratiche fatte con questa gatta, basterà una telefonata.





















Il servizio che offre la asl veterinaria è incredibilmente utile a chi, come me, si occupa dei mici dando loro cibo a acqua, e anche qualche coccola, senza doversi preoccupare del loro numero che altrimenti crescerebbe a dismisura. Bisogna divulgare e far conoscere a chi ne ha bisogno l'esistenza di questo servizio.
Ora mi faccio una bella ciambella allo yogurt, con qualche variante dall'originale. Nel bene o nel male posterò la ricetta, sia originale sia con le mie modifiche. Vediamo cosa ne viene fuori. A prestoooo!

giovedì 21 giugno 2012

muffin ciliegie e cioccolato e problemi con blogspot

Buongiorno Mondo! Alla fine dell'inverno, quando ero proprio stufa del freddo, ho promesso che non mi sarei lamentata del caldo e così mi lamento di blogger. Ho grandi problemi a visualizzare i blog che regolarmente seguo e di questo sono molto dispiaciuta, sono mesi oramai che per far aprire una pagina devo aggiornarla più volte impiegandoci anche 5 minuti. Non capisco se sia un problema di questa piattaforma o della linea adsl visto che con altri siti non ho problemi ( vedi facebook, pinterest, flikr, ). Mi mancate, mi manca di leggere le vostre creazioni, idee, pensieri, recensioni :(
e non so proprio come fare per risolvere questo problema considerando che vorrei farlo consumando meno tempo possibile e sopratutto senza spendere un centesimo, visto che non ne ho.
Ma veniamo a me, ho sperimentato una ricetta di muffin fresca e golosa che vorrei proprio condividere con voi.

















fateli così:
prendete 125 gr farina integrale
125 gr di burro morbido
150 gr di zucchero
3 uova
2 cucchiai di kirsh
300 gr di ciliegie denocciolate
2 cucchiaini di lievito per dolci
75 gr di cioccolato a scaglie
1 cucchiaino di cannella (io non l'ho messa)
zucchero a velo per guarnire

mettete le ciliegie
snocciolate in un tegame con un pò d'acqua e 40 gr di zucchero e fatele cuocere per 15 minuti a fuoco lento. sgocciolate e fate reffreddare (non buttate il succo, io ne ho fatto dei giacciolini nelle formine del ghiaccio)
Setacciate la farina con il lievito e uniteli al cioccolato. Mescolate insieme il burro lo zucchero e la cannella, quindi incorporate le uova una alla volta sbattendole, e la miscela di farina. Aggiungete le ciliegie e, sempre mescolando, il kirsh.
Mettete l'impasto nei pirottini riempiendoli per 1/3 e infornate per 25 minuti a 180°.
Fateli riposare per circa 5 minuti, poi estraeteli dagli stampini e spolverateli con zucchero a velo.
Al primo morso vi sembrerà di mangiare un Moncherie. Fantastici!
Non mi resta che abbracciarvi tutte e ringraziarvi delle vostre visite. Vi auguro una serena e dolce estate
kisses to all...

sabato 26 maggio 2012

Non la solita crostata {al cacao ovviamente}

Non è che con questo tempo viene voglia di gelati, semifreddi, sorbetti, cheesecake,
ma di cioccolato, di buon cioccolato godurioso e peccaminoso, giusto per affrontare questo
grigio che persiste


















non è di frolla, ma di pasta brisè {250 gr di farina, 125 di burro freddo a pezzetti, 3 cucchiai di acqua, un pizzico di sale } e il ripieno cioccolatoso e fondente...
250 g di cioccolato fondente, 2 uova piccole, 100 g di zucchero, 60 g di burro, un cucchiaio di farina, un cucchiaio di caffè solubile, un cucchiaio di cacao.
fate fondere il cioccolato insieme al burro nel microonde alla minima potenza per 2/3 minuti e mescolate fino ad amalgamarli bene, aggiungere la farina, il cacao setacciati assieme allo zucchero ed il caffè solubile e mescolare con la paletta (io uso quella in silicone), poi una alla volta aggiungere i tuorli e a parte montare gli albumi aggiungendoli alla fine e mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Otterrete un composto che ricorda molto una mousse. Bene, versatela nello stampo da crostata ricoperto di brisè e infornate a 180° (170 se ventilato) per 35 minuti. Se lo servite tiepido avrete il gusto alla massima potenza. Che aspettate, al lavoro!
Un bacio e buon fine settimana 

venerdì 11 maggio 2012

che sapore ha la felicità...

In realtà la felicità ha innumerevoli sapori, diversi per ognuno di noi.
Non esiste la felicità assoluta, ma è importante riconoscere cosa ci fa felici.
Anche per me ha tanti sapori diversi la felicità, come quello della foto ben fatta del post precedente:
ogni volta che la guardo son felice d'averla fatta io. Ma oggi, adesso, per me la felicità è vedere le mie saponette, toccarle, annusarle...
Sono belle, perfette, felici. E voglio condividerle con voi.






















235 gr di olio di cocco
465 gr di olio di oliva
45 gr di burro di cacao
108 gr soda
110 gr di infuso di camomilla
110 gr di decotto di malva (fatta bollire per 1/4 d'ora- ho messo 3 cucchiai di malva secca in circa 300gr acqua)
al nastro ho mescolato un cucchiaio raso di argilla verde con un cucchiaio scarso di olio di cocco aromatizzato eucalipto e un cucchiaio scarso di o.e. ylang ylang.
Saranno pronte tra 8 settimane anche se tra 4 si possono già usare, cosa che farò di certo.
Se volete cimentarvi nella produzione di questo sapone vi raccomando di leggere per bene il procedimento e le norme di sicurezza, documentatevi, informatevi e potrete anche voi produrre il vostro sapone e formularlo secondo le vostre esigenze e la vostra fantasia.
Auguro a tutte le persone che passeranno qui un felice weekend, che sia per voi appagante e sereno.

mercoledì 2 maggio 2012

uno scorcio della mia città

è che mi piace molto questa foto in HDR (high dynamic range-ampia gamma dinamica) ed è anche la prima che mi è venuta bene...con una compatta poi...

























e a voi piace?
comunque la vista è davvero così bella;
amo la parte vecchia della mia città.
A presto amiche

venerdì 20 aprile 2012

crinkle chocolate cookie, dolci 2 volte

Sono i biscotti che faccio di più in assoluto: morbidi, dolci, cioccolatosi, peccaminosi...
e oggi, in occasione del mio compleanno (tanti auguri a meeeeee), dopo mesi che non li mangiavo, quell'angelo di mia figlia me li ha fatti. Che bella sensazione...di solito sono sempre io che faccio dolci per gli altri, e questo mi fa tanto piacere perchè adoro farli e sentirmi dire: wow, è buonissimo! ma riceverli in dono dalla propria famiglia è davvero piacevole, mi sembrano perfino più buoni!
E ora ve li presento:






















Belli vero? E sono anche semplicissimi da fare, vi spiego come:
prendete
230 gr di cioccolato fondente
56 gr di burro
100 gr di zucchero
195 gr di farina
2 uova
un pizzico di sale
mezzo cucchiaino di lievito
una bustina di vanillina
zucchero a velo quanto basta

Per prima cosa dovete far sciogliere il cioccolato insieme al burro a bagnomaria oppure al microonde (io lo faccio nel micro alla potenza più bassa per 2 minuti, poi mescolo bene e rimetto nel microonde per altri 2 minuti). In una ciotola invece sbattere le uova intere con lo zucchero finché il composto diventa carino e coccoloso (ovvero chiaro e spumoso). Aggiungere a questo punto il cioccolato fuso un pò alla volta mescolando con un mestolo di legno, infine unire il lievito, la vanillina e il sale nella farina e, setacciandola, aggiungerla al composto fino a farlo diventare omogeneo e liscio che è un piacere guardarlo. Coprirlo con la pellicola e farlo riposare in frigo per almeno 45 minuti. Quando lo tirerete fuori si sarà indurito e potrete farne delle palline che passerete nello zucchero a velo per poi piazzarle sulla carta forno nella teglia ben distanziate tra loro (in forno un pò si gonfiano). Devono cuocere a 180° per 8/10 minuti, e non preoccupatevi se vi sembrano molli e crudi, raffreddandosi prenderanno la giusta consistenza.
Non vi resta che gustarveli e occhio perchè uno tira l'altro ;)
A presto con affetto

   

venerdì 13 aprile 2012

Impossibile trovare feedproxy.google.com.

Oppure "impossibile visualizzare la pagina" e chi più ne ha più ne metta! Sono giorni che non riesco a visualizzare i vostri blog, e se qualche pagina si apre non vedo le immagini. Accade anche a voi? è colpa di blogspot? No perchè le altre pagine tipo la mail, facebook, pinterest, flikr etc riesco a visualizzarle correttamente...
Uffi mi manca di leggere la vostra creatività :(

domenica 1 aprile 2012

come ti riciclo i volantini

Ciao e buona Domenica a tutti quelli che passeranno di qua.
Mi capita spesso di accumulare i volantini delle offerte dei supermercati
pensando sempre che prima o poi mi serviranno a qualcosa fino a quando
non decido di gettarli via.
Ma gironzolando su pinterest ho visto che è possibile fare delle cose davvero carine con la carta
e mi sono ispirata facendo questo:

















































































Che dite sono stata brava? Andate a fare un giretto sul sito originale dal quale viene l'idea
ce ne sono di belle da vedere e, se sapete anche il giapponese, siete a cavallo
io mi sono dovuta accontentare di guardare le immagini, improvvisando anche,
visto che in casa non avevo ne macchina da cucire ne colla. Mi sono divertita tanto
però e il risultato è ugualmente apprezzabile. Vi abbraccio a presto!!! ^_^

lunedì 19 marzo 2012

ultimi lavoretti invernali...

Ciao a tutte e buon inizio settimana. Io aspetto con ansia il sole e il tepore primaverile ma qui continua ad essere il grigio che predomina queste giornate...

Ma veniamo a noi: quando ho preso questa borsa ho avuto un unico pensiero,
abbinarci qualcosa fatto da me























e visto che non ho molta praticità a causa del poco tempo che ho nel dedicarmi all'arte
dell'uncinetto, ho scelto qualcosa di semplice: uno scialle.


















Lo so, il colore centrale non è proprio uguale, ma ci sta bene ugualmente
e l'accostamento dei tre colori mi è piaciuto molto.
Solo che mi sembrava che mancasse qualcosa, c'era un altro accessorio
che mi chiedeva di essere creato e non trovando lo schema in italiano per uncinetto
ho provato a far da me...
I fingerless gloves























Devo dire che sono piuttosto soddisfatta. Per fortuna questo tempo mi permette
di indossarli e vantarmi un pò di quest'altra piccola creazione :D


















Ci vediamo presto    ^_^

venerdì 9 marzo 2012

non ho saputo resistere

Ho voglia di primavera,
di colore, di sole
di alberi fioriti
del verde tenero...
e invece qui piove
è grigio
fa freddo.
è per questo che non ho saputo resistere a loro
tre primule colorate

giovedì 8 marzo 2012

mercoledì 29 febbraio 2012

una riflessione

Ho sempre come l'impressione che il mio blog non funziona come dovrebbe/vorrei.
Li leggo i vostri blog, li vedo, e sono belli: grafica accattivante, post scritti a regola d'arte,
fotografie fantastiche, ognuna di voi ha il suo posto qui, quello giusto. Ognuna di voi ha un ruolo,
e lo svolge egregiamente, con devozione e passione fino ad ottenere grandi risultati.
L'impressione che ho di questo blog è che sia mediocre, parla di tutto e di niente, è probabile che non sia brava a fare recensioni, ne i dolci ne i miei lavoretti all'uncinetto, o magari sono solo le foto che non vanno; bah.
Parlo poco di me, questo è vero, faccio parlare le immagini che in realtà non dicono molto, oltre a far vedere quello che faccio, ma è che volevo un blog positivo, e se parlassi di me sarebbe un disastro. Non ho una vita facile, sono depressa per la maggior parte della giornata, ho un lavoro che mi distrugge e sono piena di dolori e di debiti. Non vado in vacanza e non faccio gite fuori porta, non ho amici: che se ne fanno di una che non può permettersi neanche un giro la Domenica o un happy hour al bar, o un vestito nuovo da mostrare...
Con questo blog volevo un posto di me e per me che sia positivo, che mi mostri la parte di me che agisce, che fà e non che mangia, ingrassa e piange...
Volevo che aprendolo avrei visto un Alessandra che mi piace.
Vabbè la smetto, sto diventando patetica, ma avevo bisogno di questo sfogo, in realtà ho bisogno di un confronto con voi, magari vi scappa un consiglio, un segreto su come far funzionare un blog, questo blog.
A presto ;)

mercoledì 22 febbraio 2012

Di cuori, di pupazzi, e di patate arrosto












Per il tutorial del cuoricino potete sbirciare qui
per il cane, è stata un'improvvisata, non so come ho fatto ;)
per le patate: le ho tagliate a fettine senza incidere la base, le ho sciacquate per bene
ho salato, pepato e aromatizzato con rosmarino e olio d'oliva
disposte su teglia con carta forno e fatte cuocere a 200° un'ora circa (forse anche più).